Sviluppo urbano

La città si divide in varie zone di espansione: il centro storico (costituito dalla parte antica, dal Casalvecchio e dal Casalnuovo), l’espansione extramoenia, e la parte moderna che negli ultimi anni si va sempre più ampliando. Nella parte più antica del centro storico si concentrano in particolare i più importanti monumenti come il Castello, la Basilica Cattedrale, il Monastero di San Benedetto e il Convento di santa Chiara. Il Casalvecchio costituisce la parte di città storica edificata, a partire dal XIV secolo, a Sud della zona più antica, secondo uno schema a spina di pesce con asse principale via Arringo e difesa da un sistema di torri poste in direzione delle strade di collegamento con i villaggi vicini. Infine, a completare l’architettura del centro storico della città, c’è il Casalnuovo, realizzato a partire dal XVI sec., secondo uno schema ortogonale di strade orientato in direzione Nord-Ovest, con asse principale Via Acquaviva, mura di cinta e porte di accesso al quartiere.
Solo alla fine del XIX secolo è iniziata l’espansione fuori dalle mura che si è sviluppata intorno alla città antica con opere che hanno comportato anche l’abbattimento di tratti della struttura fortificata per mettere in comunicazione i nuovi quartieri con la parte antica. L’urbanizzazione è proseguita attraverso gli anni quasi regolarmente fino a estendersi all’area più recentemente edificata che ha coinvolto sia gli attuali quartieri di edilizia residenziale popolare (quartiere Arcobaleno) che le aree più esterne. La città moderna si è sviluppata essenzialmente lungo le direttrici che conducono ai limitrofi comuni di Turi, Rutigliano, Putignano, Castellana Grotte e Monopoli, mentre sono da sempre rimaste più limitate le edificazioni lungo la direttrice che scende verso la costa (essenzialmente lungo via Bari e Polignano a Mare), sia per una limitazione dettata dal vincolo panoramico-paesaggistico imposto dall’ancora vigente PRG di Conversano, sia per la presenza “ostacolo” del cimitero e della ferrovia della Sud-Est. Quest’ultima crea una sorta di netta cesoia nello sviluppo urbano della città limitando, finora, alle aree interne al suo tracciato l’espansione urbana ed edilizia.
Recentemente molte nuove costruzioni, con la creazione di veri e propri nuovi quartieri, sono state realizzate nelle vicinanze del Campo sportivo “Lorusso”, nella zona della Parrocchia della Madonna della Stella e nell’area prossima alla via di collegamento con Casamassima.